Home / Tiscali / Attivazione tiscali linea casa e ufficio: guida completa per attivare la linea Adsl e Telefono

Attivazione tiscali linea casa e ufficio: guida completa per attivare la linea Adsl e Telefono

tiscali

Avete scelto di cambiare operatore e le offerte di Tiscali, dopo un’attenta analisi, vi hanno convinto?

Oppure state ancora valutando con attenzione le diverse alternative, ma volete avere una visione completa non solo dei costi che andrete a sostenere, ma anche dei tempi, dei costi e delle modalità di attivazione della linea stessa a casa vostra? Siete capitati nel posto giusto.

Dopo aver analizzato i costi infatti, iI passaggio successivo a questo punto è quello relativo all’attivazione del servizio stesso, operazione necessaria per consentirvi il reale utilizzo della linea.


Oggi analizzeremo nel dettaglio i vari step necessari per attivare a casa, in ufficio o dove volete il servizio Tiscali, soffermandoci anche sulle relative tempistiche e sui possibili costi.

L’iter, come facilmente intuibile, si attiva con il processo di richiesta attivazione.

La richiesta di Attivazione Tiscali può essere inoltrata direttamente online dal sito ufficiale (attenzione a cliccare la voce di vostro interesse: casa, azienda, partita iva o negozio) o telefonicamente (c’è il bottone “ti richiamiamo noi).

Attivazione Tiscali

Molti preferiscono ancora questa seconda opzione, dal momento che permette di interagire direttamente con un consulente in grado di dare assistenza in maniera attenta, oculata, ma soprattutto personalizzata.

Indipendentemente dalla modalità scelta, eseguita la richiesta di attivazione il cliente riceverà una mail e un messaggio che conteranno l’indirizzo mail e i codici di accesso alla stessa.

Naturalmente per questioni di sicurezza le informazioni verranno inviate in comunicazioni diverse. Lo stesso strumento verrà utilizzato anche per l’invio del numero di telefono in caso di attivazione dello stesso.

La possibilità di usare messaggi di testo e mail invece della classica posta, velocizza di molto le comunicazioni e rispecchia l’essenza veloce, smart e immediata di comunicazione con l’azienda.

Cosa succede dopo la richiesta e come concludere l’attivazione del contratto

Subito dopo aver inoltrato la richiesta, è possibile ricevere una chiamata dal servizio clienti che chiederà conferma sulle informazioni inserite e che, in caso di richiesta di migrazione da un altro operatore, chiederà o solleciterà il codice di migrazione.

Questa informazione può essere facilmente reperita in qualsiasi altra vecchia fattura del vecchio operatore, in maniera davvero semplice e veloce. Sempre nei giorni immediatamente successivi alla richiesta, riceverete tramite posta tutta la documentazione contrattualistica, che dovrà essere firmata ove richiesto e rispedita utilizzando l’apposita busta preaffrancata.

Si tratta di uno step davvero importante dal momento che con esso si concretizza, certifica e ufficializza la richiesta. Vi invitiamo dunque a leggere con attenzione i fogli che riceverete prima di firmarli e spedirli.

L’azienda è molto trasparente, ma possono comunque esserci della clausole che potrebbero in presenza di determinate situazioni apparire restrittive.

Inizia a questo punto quello che per alcuni è il periodo più difficile, quello dell’attesa! Il processo, lo evidenziamo, è abbastanza veloce e il cliente in qualsiasi momento utilizzando il sito o il call center (al numero 130) potrà verificare lo stato di attivazione del servizio.

L’attivazione: quando c’è bisogno l’intervento tecnico a domicilio

L’attivazione vera e propria del servizio avviene solitamente tra la seconda e la terza settimana.

In caso di migrazione da altro operatore non verrà richiesto alcun intervento fisico presso il vostro domicilio. In caso contrario, in caso di installazione per la prima volta di una linea internet o telefonica, un tecnico vi contatterà per fissare un appuntamento.

Durante questo intervento del tutto gratuito verrà realizzato l’impianto. In entrambi i casi, qualora il piano preveda un modem, lo stesso verrà consegnato tramite corriere SDA.

In caso di linea già presente, potrete da soli procedere all’installazione dello stesso semplicemente seguendo l’iter illustrato nella documentazione.

Entro quattro settimane dalla richiesta la linea sarà sicuramente attiva a tutti gli effetti, e ciò verrà confermato da un messaggio di testo che verrà inoltrato al recapito lasciato.

La fattura verrà inoltrata il mese successivo, via mail o in versione cartacea, in base alla preferenza espressa. In ogni caso, è bene considerare che il documento sarà diviso in diverse parti.

Una include le comunicazioni dell’autorità e quelle di carattere amministrativo, non manca il dettaglio delle cifre da saldare e le informazioni su eventuali conti ancora in essere.

Se non si è scelto l’accredito direttamente su conto corrente postale o bancario, sarà allegato anche un bollettino da utilizzare per il saldo stesso. Il processo si presenta dunque particolarmente snello, veloce ed efficiente.

Non sembrano esserci spazi di miglioramento e i feedback dei clienti confermano l’efficacia e l’efficienza del prodotto e dei vari step necessari per attivarlo.